News Evoluzione del Recruiting

Evoluzione del Recruiting

La ricerca e al selezione delle risorse umane oggigiorno si presenta come un procedimento complesso che ha a che fare con vari fattori, tra questi sono sempre più presenti quelli della digitalizzazione delle fasi di selezione, dell'utilizzo dei principali strumenti di social network per il reclutamento, ecc.

 Ecco perché se vogliamo migliorare i nostri risultati di recruiting è importante comprendere come sta cambiando il contesto all'interno del quale agiamo come recruiter. Il recruiting sta attraversando un cambiamento epocale: sta contaminandosi sempre più con il marketing. Per questo motivo negli ultimi anni non si parla più solo di recruiting ma di Recruiting marketing.

Questa affermazione potrebbe sembrare forte, soprattutto se la nostra attenzione è focalizzata esclusivamente sul mercato del lavoro italiano, ma è una tendenza molto forte, sia negli USA che in UK. 

Per Recruiting marketing si intende l'utilizzo di tecniche mutuate dal settore del marketing e del digital marketing per attrarre e coinvolgere potenziali candidati. La nascita del Recruiting marketing è strettamente connessa alla guerra dei talenti che, nonostante la crisi economica e i molti necrologi che la davano per morta, non si è mai fermata. Nel mondo è sempre più complicato aggiudicarsi i migliori talenti, specialmente nei settori critici come Tech, Finanza, Farmaceutico, Legale. 


Molti professionisti qualificati stanno diventando sempre più esigenti in merito alla cultura e la reputazione delle aziende nelle quali vorrebbero lavorare. Stiamo assistendo ad un passaggio, lento ma costante, del potere dalle aziende ai candidati, in modo simile a quello che già è avvenuto nei mercati di consumo.

A livello globale molti credono che il processo di ricerca dei candidati sia sempre in evoluzione e si avvicinerà sempre di più al mondo del marketing.

Secondo lo studio "Recruitment Marketing: fad or future?" è infatti emerso che:

• L'86% dei recruiter è convinto che il recruiting stia diventando come il marketing
• L'86% dei recruiter pensano che il Recruiting marketing è una strategia efficace per attrarre, coinvolgere e rimanere in contatto con i candidati.

Infine bisogna considerare un ulteriore elemento: in un mercato del lavoro nel quale queste tecniche sono diffuse (UK e USA), sono anche meno efficaci poiché il livello di attenzione dei candidati è più basso a causa dalla saturazione. In un mercato del lavoro più piccolo (come quello Italiano) le aziende che utilizzeranno le strategie di Recruiting marketing saranno in grado di acquisire un forte vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti.

Molti candidati si comportano esattamente come un consumatore: cercare un lavoro è come attivarsi per fare un acquisto importante. Il processo di ricerca informazioni non è limitato ad un momento, ma è un processo continuo: molto tempo prima di inviare una candidatura si leggono recensioni e si indaga sulla reputazione dell'azienda. Questi professionisti hanno molte opzioni davanti a sé, e la vostra azienda è solo una delle tante disponibili. 

Tutto questo in un'ottica in cui il candidato oltre che risorsa umana viene visto anche come possibile cliente. Qui muta lo scenario: bisogna iniziare a pensare come un marketer. I candidati diventano i potenziali clienti ai quali si vuole vendere un prodotto (un lavoro nella propria azienda). Per questo è importante introdurre il marketing nella propria strategia di recruiting e iniziare a fare non solo recruiting, ma Recruiting marketing.



In evidenza